domenica 28 maggio 2017

I NOSTRI CANDIDATI



Noi del MoVimento Cinque Stelle di Borgomanero non mettiamo in campo semplicemente una lista, ma una squadra. Una squadra di persone che in questi 5 anni hanno combattuto sia in consiglio comunale che in Piazza, con oltre 100 presenze con gazebo per incontrare i propri concittadini.
All'alba delle elezioni 2017 12 persone hanno deciso di mettersi in gioco per portare a Borgomanero il vento del cambiamento, per offrire ai cittadini una valida alternativa.
Non politici ma gente normale, pensionati, imprenditori, studenti, persone che mettono a disposizione le proprie competenze e la propria disponibilità per cercare di migliorare la nostra Città.


DIEGO LOT
 
Laureato in chimica industriale, lavoro come project manager in una multinazionale. Ho incominciato ad impegnarmi con il MoVimento 5 Stelle più di 5 anni fa per cambiare la situazione politica di questo periodo, ed attualmente ho l'onore di rappresentare questo gruppo ed i cittadini di Borgomanero nel consiglio comunale. Molto è stato fatto, soprattutto considerando cosa può essere fatto da una singola persona; a maggior ragione sono convinto che Borgomanero possa cambiare completamente in caso di amministrazione a 5 Stelle.


SALVATORE ASERO

Ho 67 anni e sono un artigiano edile in pensione; vivo a Borgomanero dal 1983 e ho iniziato giovanissimo a lavorare nel settore dell’edilizia occupandomi prevalentemente di lavori inerenti complessi residenziali in cemento armato, strutture pubbliche come depuratori ecc...
Dagli anni 70 sono iscritto all’albo degli artigiani e ho avuto modo di collaborare con le più importanti e storiche imprese di costruzioni locali.
Spero di poter utilizzare la mia esperienza decennale al servizio del comune e dei cittadini,cercando di proporre e concretizzare opere che possano portare migliorie e benefici alla collettività.


ETTORE MARRA

42 anni sposato e padre di due figli, lavoro in un azienda metalmeccanica. Quando mi sono avvicinato al movimento 3 anni fa ero inizialmente curioso, poi ho capito: questo Movimento vuole portare un cambiamento.
Ho capito anche che stando a casa ad aspettare, il cambiamento non avrebbe bussato alla mia porta, che dovevo essere parte del cambiamento ed è per questo che ho deciso di mettermi in gioco. 
Sono diventato un cittadino attivo e informato, senza la pretesa di sapere tutto, ma con la voglia di imparare e capire ciò che mi circonda. In questa avventura, al ritorno da ogni riunione, gazebo od evento, torno a casa dove la mia famiglia mi aspetta; mia moglie e i miei giovani figli mi hanno sostenuto in questa mia candidatura e sono fiero di far parte del Movimento cinque stelle di Borgomanero.


ROBERTA ERSILIA REALINI

52 anni, in società con mio marito gestisco una minuteria metallica.
Sono moglie, mamma, suocera e nonna!
E l'essere nonna mi da un motivo in più per impegnarmi a rendere Borgomanero una città molto più sicura.


MICHELE ANNUNZIATA

42 anni diploma di ragioniere e perito commerciale, laurea in scienze infermieristiche, lavoro presso il pronto soccorso dell'ospedale di Borgomanero; sposato e padre di due bambine.
Mi sono avvicinato al Movimento 5 stelle perché ne condivido le idee e la purezza politica.
Il mio sogno è quello di cittadini che si informano e partecipano alla vita politica della propria città.
Borgomanero ha delle potenzialità enormi rendiamola più sicura e partecipata. 



GRAZIELLA VERDUCI

Sono sposata e mamma di 3 ragazzi. Sono una piccola imprenditrice e lavoro da oltre 20 anni a Borgomanero. Figlia di genitori commercianti, ho passato tutta la mia adolescenza a Borgomanero. Ricordo ancora con molto piacere i corsi la mattina pieni di persone che uscivano di casa per scambiare due chiacchiere o per un caffè.
Borgomanero aveva il suo fascino e anche se i sanpietrini erano tutti traballanti, le persone la rendevano una bella città. Oggi i corsi sono tutti rifatti ma si contano i negozi ancora aperti. Non chiudiamoci nei centri commerciali rinunciando al piacere di interagire con altre persone, l’artigianato è fonte di ispirazione e opportunità ed il commercio è la spina dorsale di questa città.
Penso che il M5S sia l’unica forza politica che possa cambiare il nostro futuro e quello dei nostri figli. 



CATIA GISELLA GALLO

Sono molto semplice nel condurre la mia vita piena di emozioni belle e meno belle.
Lavoro per famiglie private, amo gli animali e la natura e questo mi appaga ogni giorno.


 FABIO SILVETTI

Viviamo in posti magnifici, abitati da gente splendida, eppure ho capito che si può sempre fare di meglio... Ho fatto mio un motto del Mahatma Gandhi " sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo" e pertanto ho intrapreso diverse sentieri tortuosi professionali e scolastici che mi hanno portato a fare quello che ho sempre creduto : lavorare nel sociale, per il bene comune verso un futuro migliore.
Coordino una casa vacanza del Comune di Milano e svolgo svariate opere nel territorio come Pro Loco, o semplice cittadino, organizzando eventi e manifestazioni a scopo benefico.
Ho sempre visto la politica come il servizio massimo di bene collettivo e credo che ogni cittadino debba partecipare attivamente alla vita amministrativa del proprio paese. Sono Fabio Silvetti, e metto a disposizione tutte le mie competenze per governare Borgomanero al massimo delle sue potenzialità.


VITTORIO BENVENUTO

25 anni, studente in Scienze e Tecniche Psicologiche presso l'Università degli Studi di Pavia.
Quando ho conosciuto il MoVimento Cinque Stelle, nel 2012, ero un ragazzo poco più che maggiorenne ed ero veramente curioso di capire come funzionasse la vita politica del Paese. A Borgomanero ho visto la genuinità di persone che come me avevano voglia di fare e di mettere a disposizione le loro competenze e nel frattempo io ne acquisivo di nuove.
Qui ho imparato che non esiste politica senza il lavoro di squadra. Ho deciso di candidarmi perchè ritengo che il MoVimento Cinque Stelle sia l'unica forza politica in grado di offrire il cambiamento di cui Borgomanero ha bisogno.



SEBASTIANO BRIVIO

Sono un giovane studente molto ambizioso e quando faccio qualcosa mi piace sempre dare il massimo. Tuttavia, non rinuncio al tempo libero per condividere passioni e bei momenti con amici e famigliari. 


ELEONORA DE VITA

Ho 43 anni e collaboro in una azienda famigliare. Mi sono avvicinata al Movimento 5 stelle, grazie alla mia esperienza passata in public relation, dove molto spesso, essendo a contatto con tante persone, ho avuto occasioni di dialogare e di avere soprattutto dei confronti.
È nata così la mia voglia di comunicare, informare e di coinvolgere più persone alla lotta contro la vecchia politica e le svariate ingiustizie che ne comporta.

venerdì 19 maggio 2017

PROGRAMMA


ELEZIONI AMMINISTRATIVE
M5S BORGOMANERO
2017

  1. ENERGIA

Non esiste energia più pulita e più economica di quella che non utilizziamo.
E’ necessario partire da questo presupposto per arrivare ad una gestione virtuosa dei fabbisogni energetici.
La massima priorità deve, quindi, essere data all’implementazione di soluzioni d’efficienza energetica e di riduzione dei consumi. Laddove non si arrivasse con la maggiore efficienza, occorrerà incentivare la produzione ed il consumo da fonti rinnovabili. C’è bisogno che la comunità sia preparata al progressivo cambiamento del costo dell’energia e della disponibilità, cambiamento che già abbiamo tutti sotto gli occhi.
Si può fare molto, anche a livello comunale, per gestire la transizione della produzione d’energia da pochi grandi impianti ad una produzione diffusa e localizzata. Una direttiva europea (luglio 2011) impone di riqualificare energeticamente il 3% degli edifici pubblici ogni anno. L’adesione alla strategia denominata “Patto dei Sindaci” promossa dall’Unione Europea, deve consentire un più agevole accesso a fondi e consulenze per avviare un cammino per la riduzione o cancellazione dalla dipendenza dagli idrocarburi (petrolio e gas) con un piano di decrescita energetica (cancellazione sprechi, aumento utilizzo fonti energetiche alternative, ecc.).
Il Comune di Borgomanero vi ha aderito il 12/03/2012, tale adesione non dev’essere finalizzata solo per accedere ai fondi comunitari o per ottenere consensi dalla popolazione, bisogna impegnarsi per rispettare i piani e credere nella filosofia principe della direttiva; l’amministrazione a 5 Stelle si adopererà per seguire un reale percorso di decrescita energetica.



  1. ECOLOGIA E AMBIENTE

Le nostre idee per salvaguardare l’ambiente Borgomanerese sono:
  • Incrementare la percentuale dell’attuale raccolta differenziata al fine di raggiungere il traguardo “Rifiuti Zero”.
  • Promuovere la riduzione dei rifiuti anche attraverso una massiccia promozione di prodotti alla spina.
  • Favorire l’incremento del compostaggio domestico attraverso compostiere comuni, al fine di eliminare materiale organico dai rifiuti.
  • Promuovere l’istituzione di un sistema tariffario basato, nella sua parte variabile, sulla effettiva quantità di rifiuti prodotti dalle utenze domestiche e non domestiche.
  • Eco compattatori: sull’esempio di molte altre città provvederemo all’installazione di un sistema evoluto per la raccolta differenziata dei contenitori per bevande. Il sistema permetterà di differenziarli e compattarli per tipologia (plastica PET, alluminio e acciaio) e per colore (PET trasparente e colorato), e di raccoglierne grandi quantità.
    Il macchinario rilascerà uno scontrino conferendo un punto per ogni pezzo introdotto, i punti accumulati potranno acquisire un valore di buono sconto o buono spesa presso attività commerciali locali convenzionate. La convezione con ditte specializzate al comodato gratuito degli eco compattatori non avrà alcun costo per il comune se non la concessione del suolo pubblico dove esso verrà installato.
  • Incentivo all’utilizzo di pannoloni lavabili per bambini: al fine di stimolare comportamenti ecologicamente virtuosi e limitare la produzione di rifiuti, potrà essere erogato un contributo a tutte le famiglie residenti a Borgomanero con bambini di età compresa tra 0 e 2 anni che decidono di utilizzare i pannoloni lavabili al posto di quelli usa e getta.
  • Installazione di distributori e contenitori appositi per deiezioni canine.
  • Aumentare il monitoraggio sulle aziende appaltatrici della raccolta rifiuti.
  • Accertarsi che l’uso degli aspiratori stradali copra l’intero territorio comunale, intervenendo manualmente laddove l’impiego dei mezzi motorizzati non sia applicabile.
  • Sostituzione dei cestini esistenti con contenitori adeguati per la raccolta differenziata.



3. COMMERCIO
E’ nostra ambizione riportare Borgomanero alla sua vocazione di città commerciale ed artigianale, puntando al rilancio della piccola e media impresa con grande attenzione a commercianti, artigiani, alle partite IVA, alle micro-imprese che sono la vera spina dorsale dell’Italia e possono creare lavoro e diminuire la disoccupazione.
Chi volesse aprire un’attività troverà in comune collaborazione, incentivi ed aiuto nelle proprie idee e non burocrati che lo ostacolino.
Per favorire la ripresa del commercio a Borgomanero intendiamo:
  • Promuovere iniziative che coinvolgano anche le frazioni, ad esempio: mercatini, fiere, eventi, manifestazioni ed altre attività aggregative di natura culturale, sociale e gastronomica.
  • Pubblicare un bando, ispirati dall’esempio di altri comuni vicini, per facilitare negozi/laboratori in nuove aperture incentivandoli con sconti o esenzioni da tasse comunali da 1 anno (per chi apre nei corsi) fino a 3 anni (per chi apre nelle vie laterali o in periferia). Questo progetto è estendibile anche per nuove assunzioni a tempo indeterminato.
  • Sostenere l’istituzione di un Mercato Ortofrutticolo a km zero.
  • Attivare un progetto sperimentale per la riapertura dei corsi il Venerdì pomeriggio e sabato mattina, valutandone i risultati con le associazioni dei commercianti.


4. SANITA' E ASSISTENZA SOCIALE
Al fine di forgiare una società che viva in un clima più consapevole, fondato su una rete di conoscenze non sempre di facile accesso per tutti i cittadini, il MoVimento Cinque Stelle di Borgomanero impegnano a proporre di:
  • Aumentare il numero di defibrillatori presenti sul territorio (comprese le frazioni) segnalandoli in modo appropriato e formando un numero adeguato di cittadini all’uso degli stessi.
  • Organizzare dei corsi di Primo Soccorso gratuito.
  • Collaborare con medici e personale sanitario per istituire eventi in materia di educazione sanitaria.
  • Collaborare con associazioni già presenti e attive sul territorio per sensibilizzare la popolazione su gravi problemi come la violenza domestica, la violenza di genere, l’azzardopatia, l’alcolismo, la dipendenza da droghe.


5. TRASPORTI E VIABILITA’
I nostri propositi in ambito di viabilità e trasporti sono:
  • Valutare delle soluzioni efficaci per collegare le frazioni con gli Enti Pubblici e la città.
  • Modifica della viabilità da e per l’ospedale cercando una soluzione per favorire l’arrivo delle ambulanze in pronto soccorso.
  • Realizzare parcheggi rosa a favore di donne in gravidanza o con bambini piccoli, in prossimità di farmacie, ospedale, scuole, ecc.
  • Continuare ad esercitare pressione sulle ferrovie dello Stato per ridurre il disagio causato dalla linea ferroviaria che taglia in due la città di Borgomanero (come ad esempio i passaggi a livello di Via Novara in zona “Meda”, così come in zona Foro Boario oppure nella frazione di San Marco).


6. TURISMO
  • Riqualificazione della linea ferroviaria Borgomanero-Arona valutando eventuali progetti di trasporto alternativi, per favorire sia lo spostamento a fini turistici che lavorativi, riducendo di conseguenza l’inquinamento atmosferico.
  • Aiutare le associazioni presenti sul territorio nell’organizzazione di manifestazioni ed eventi.


7. BILANCIO, TRASPARENZA E PARTECIPAZIONE
La trasparenza nelle decisioni della pubblica amministrazione è ormai un obbligo di legge, non più solo uno dei tanti buoni propositi che dovrebbero adottare ogni Comune.

Le nostre proposte sono:
Bilancio partecipato:
  • una forma di partecipazione diretta dei cittadini alla vita politica comunale, assegnando una quota di bilancio atta a realizzare dei progetti proposti dai cittadini stessi.

Amministrazione trasparente:
  • trasparenza assoluta su ogni assegnazione diretta di lavori pubblici, sui contributi economici erogati dal Comune a favore di soggetti singoli o associazioni, e pubblicazione on-line, regolarmente aggiornata, di tutti i contributi erogati e le spese effettuate dal Comune.

Referendum propositivi e consultivi senza quorum:
  • Interrogando i cittadini on-line (quindi senza spese per il comune) su temi che riguardino la nostra città.

Consiglio comunale in piazza:
  • programmando periodicamente alcuni consigli comunali in un luogo pubblico, anche all’ aperto, sia nel centro che nelle frazioni nel quale i cittadini potranno avere facoltà di intervenire.

8. SICUREZZA
La nostra città merita un adeguato livello di sicurezza, che possa garantire a tutti i suoi abitanti di sentirsi protetti e non abbandonati. I nostri intenti per rafforzare tale livello sono:
  • migliorare la segnaletica in alcuni punti della città soprattutto a favore dei disabili;
  • aumentare la presenza di telecamere nei punti strategici di Borgomanero, anche nei parcheggi sotterranei;
  • più presenza sul territorio e controlli da parte dei vigili urbani, soprattutto nei fine settimana e nelle ore serali;
  • installazione di lampioncini fotovoltaici posizionati anche nelle aree periferiche della città;
  • intervenire in ambito di sicurezza stradale.

9. OPERE PUBBLICHE
In ogni comune italiano il peggior consumo di risorse è dato dalla cementificazione selvaggia. L'equazione di molte amministrazioni, comprese quelle succedutesi a Borgomanero, è che maggiori edifici danno vita a maggiori entrate finanziarie (oneri d’urbanizzazione, ecc.), tralasciando, tuttavia, di verificare attentamente i risvolti ambientali, paesaggistici e sociali di tale cementificazione.
La presenza di edifici sovradimensionati rispetto al contesto urbano preesistente è ormai, in numerose zone del Comune, non solo un rischio ma una triste realtà.
E' sempre più urgente costruire con criteri sostenibili e rispettosi dell’ambiente, dei suoi abitanti, del territorio e, soprattutto, delle reali esigenze.
Non ci convincono né le politiche delle grandi opere a fini speculativi e propagandistici, né la tendenza ad estendere a dismisura la presenza dei centri commerciali.
Lo sviluppo della città che immaginiamo, si baserà su studi ed analisi del Piano Regolatore e di tutti gli impegni già sottoscritti dalle precedenti amministrazioni, col fine di lavorare sul nuovo Piano Regolatore, impedendo edificazioni ingiustificate e insostenibili, a maggior ragione se previste su terreni agricoli o destinabili a verde pubblico. L’orientamento principale sarà quello di sostenere piccoli interventi edilizi, privilegiando la costante manutenzione delle opere pubbliche e rispondendo alle esigenze abitative utilizzando al meglio il patrimonio edilizio esistente, con progetti di ricostruzione e di riqualificazione.
Inoltre, compatibilmente con le leggi vigenti, si adegueranno gli oneri di urbanizzazione primaria e secondaria, premiando la costruzione di "edifici passivi" e tutti gli interventi che miglioreranno le prestazioni energetiche delle abitazioni e degli edifici in genere finalizzati ad aumentare la sostenibilità e la qualità del costruito.

Altre idee sull’argomento sono:
  • Riqualificare edifici di proprietà del Comune (ad esempio attraverso l’housing sociale).
  • Intendiamo valutare una migliore destinazione d’uso dell’area Beatrice, tenendo in considerazione la situazione dei paesi vicini costellati di aree industriali tanto nuove quanto deserte.
  • Rifacimento marciapiedi con accesso agevolato per disabili.
  • Implementare aree con giochi per diversamente abili e creare spazi recintati per lo sgambamento e le passeggiate dei cani affidandone la gestione a soggetti privati così da non gravare sul bilancio comunale.
  • Affidare a ditte specializzate l’installazione e la gestione sul territorio di bagni pubblici auto-igienizzanti.



10. CULTURA, SPETTACOLO, SPORT E POLITICHE GIOVANILI
Le nostre idee sono:
  • Favorire l’ascolto e la disponibilità verso le iniziative che arrivano da associazioni e comitati borgomaneresi e, contestualmente, favorire una maggiore sinergia fra associazioni cittadine.
Il Comune deve diventare il collettore delle istanze provenienti dal tessuto associativo borgomanerese, realizzando iniziative di condivisione e dialogo istituzionale nel corso delle quali discutere e condividere i progetti portati avanti dalle associazioni culturali, sportive, ricreative. Nell’erogazione di fondi, favorire le associazioni che presentano progetti in coordinamento fra loro.
  • Pianificare e coordinare per promuovere meglio gli eventi. Nei limiti del possibile, le manifestazioni e gli eventi promossi dal Comune e dalle associazioni devono essere pianificate anno per anno e coordinate in maniera più razionale, stabilendo per esempio una scadenza annuale per la presentazione di progetti allo scopo di realizzare un planning delle principali manifestazioni ed eventi che si svolgono in città.
  • Individuazione di un’area dove costruire (o ristrutturare) una struttura comunale coperta, con annessa cucina/bar da mettere a disposizione (a pagamento scontato se la richiesta è fatta da residenti) di tutte le associazioni, ma anche ai privati cittadini, per organizzare feste, concerti o eventi di qualsiasi tipo. La struttura dovrà sorgere in una zona che non rechi disturbo ai residenti e con delle regole su orari e volumi da far rispettare.


11. ISTRUZIONE
I nostri obiettivi nell’ambito dell’istruzione a Borgomanero sono:
  • Sostenere campagne di sensibilizzazione verso gli studenti su temi quali bullismo, cyber bullismo, dipendenze, alcolismo, attenzione all’ambiente ed ecologia, e all’educazione civica per preparare i giovani ad essere buoni cittadini di domani.
  • Potenziare i controlli a campione sulle mense scolastiche in collaborazione con l’ASL per migliorarne la qualità.
  • Mappatura e riqualificazione degli edifici scolastici secondo le leggi vigenti.


12. POLITICHE SOCIALI
Il Comune di Borgomanero si impegna alla ricerca e alla divulgazione diretta di tutte le informazioni concernenti eventuali incentivi/bonus (Provinciali, Regionali, Europei) disponibili per i cittadini.
Nessuno deve restare indietro” è la battaglia principale del M5S , per cui gran parte delle energie e delle risorse saranno indirizzate ad aiutare le famiglie in difficoltà economiche, partendo da progetti quali:
  • Baratto amministrativo: uno strumento che offre la possibilità ai cittadini in difficoltà economiche di poter saldare i propri debiti con l’Ente mettendosi a disposizione del Comune per eseguire lavori socialmente utili.
  • Orti condivisi
  • Sull’esempio di città come Livorno cercheremo di far partire un progetto pilota di reddito di cittadinanza, istituendo un fondo contro la povertà che ogni anno vorremmo implementare.

Animali Domestici
In attesa di una Legge nazionale che tenga presente le varie proposte presentate in Parlamento, è nostra intenzione istituire un Ambulatorio Comunale Veterinario , possibilmente in collaborazione con ASL, Veterinari sia volontari che neo-laureati.
Quest’idea (che attualmente è già stata messa in pratica dal Comune di Roma), è nata per andare incontro a tutte quelle persone che hanno un animale domestico, ma che purtroppo si ritrovano in difficoltà economiche.
Il servizio proposto offre gratuitamente o dietro il pagamento di un ticket graduale, determinate prestazioni veterinarie agli animali domestici, di tutti quei cittadini che ne faranno richiesta e che dispongano di almeno uno dei seguenti requisiti:
  • appartenenti a famiglie con reddito certificato con modulo fiscale ISEE con un ticket graduale fino ad arrivare alla gratuità del servizio;
  • titolari di pensione sociale;
  • cittadini non vedenti con cane conduttore;
  • associazioni “no-profit” impegnate in progetti di “pet therapy” certificati;
  • presso ospedali, centri recupero, case famiglia protette.

mercoledì 5 novembre 2014

I derivati a Borgomanero - aggiornamento importante.

In un passato post abbiamo parlato dei prodotti derivati (swap) presenti nel bilancio del Comune di Borgomanero e che ormai costano ai cittadini circa cinquecentomila euro l’anno. Attraverso vari interventi (una mozione nell’aprile del 2013, una interrogazione a novembre dello stesso anno e un’ulteriore interrogazione a luglio di quest’anno), il Consigliere del MoVimento 5 Stelle ha sollecitato l’Amministrazione Comunale a valutare la possibilità di sospendere i pagamenti di questi prodotti finanziari. Finalmente il Comune si è mosso e ha chiesto un parere legale allo Studio Comba di Torino, dal quale emergono particolari inquietanti. Intanto veniamo a sapere che negli anni successivi alla sottoscrizione degli swap (fatta nel 2006 dall’allora giunta Pastore), la Corte dei Conti ha più volte chiesto al Comune di Borgomanero di giustificare i costi derivanti da questi contratti, e ha sollecitato il Comune a valutare l’estinzione anticipata degli stessi. Ad agosto 2013 il Comune di Borgomanero ha chiesto alla Corte dei Conti un parere per capire se fosse legittimo annullare i contratti swap, per tutelarsi dai notevoli esborsi economici che essi prevedono (tecnicamente si chiama “annullamento in autotutela”). Il Comune ha anche specificato che, nel caso avesse deciso di procedere all’annullamento in autotutela, avrebbe comunque accantonato in bilancio i relativi importi, in attesa che si chiudessero eventuali contenziosi con la banca che ha emesso gli swap. La Corte dei Conti ha però rigettato la richiesta del Comune, affermando di non avere titolo per rispondere. Da qui la decisione del Comune di chiedere finalmente un parere legale ad uno studio privato, domandando se fosse legittimo procedere all’annullamento in autotutela. Lo studio legale ha evidenziato che le delibere del 2006 con cui l’allora Giunta decise di sottoscrivere gli swap sono da ritenersi ILLEGITTIME per i seguenti motivi:

  • una decisione del genere non era competenza della Giunta ma solo del Consiglio Comunale, che invece NON è stato interpellato in proposito;
  • la scelta della banca con cui fare i contratti è stata fatta senza indire una gara pubblica, violando così i principi di trasparenza, di imparzialità, di parità di trattamento;
  • il Comune ha fatto fare alla stessa banca sia la consulenza preliminare sui possibili investimenti che i successivi contratti di swap veri e propri, violando così il divieto di affidare allo stesso soggetto la progettazione e l’esecuzione;
  • la banca ha nascosto al Comune alcuni costi impliciti relativi ai contratti swap, stimabili in circa duecentomila euro.

Lo studio legale inoltre, riguardo alla possibilità di ricorso da parte della banca emittente, ha affermato che quest'ultima difficilmente potrà fare una richiesta di danni al Comune, perché essa è chiaramente in difetto, avendo nascosto al Comune i costi impliciti, avendo agito in conflitto di interesse e avendo accettato l’incarico senza aver partecipato ad una gara pubblica.

A fronte di queste informazioni, l’Amministrazione di Borgomanero ha finalmente chiesto mandato al Consiglio Comunale, nella seduta del 29 settembre scorso, di procedere alla sospensione dei pagamenti in autotutela. Il Consiglio Comunale ha approvato a larga maggioranza.

Questa importante decisione, come detto in apertura, potrebbe far risparmare ai cittadini di Borgomanero qualcosa come cinquecentomila euro l’anno per oltre un decennio!

martedì 30 settembre 2014

Consiglio Comunale del 29 settembre 2014

Ordine del giorno Audio della seduta




L'argomento a nostro avviso più importante è stato quello al punto 5 (Audio 1h 7m 7s), sui contratti derivati che pesano sul bilancio del Comune. A fronte di diverse sollecitazioni da parte del Movimento 5 Stelle, l'Amministrazione Comunale ha chiesto un parere legale in merito alla legittimità degli stessi, e alla fine ha deciso di portare in Consiglio Comunale la proposta di annullare in autotutela i contratti derivati in essere. Il Consigliere del Movimento 5 Stelle ha ovviamente appoggiato questa proposta. Questa importante decisione potrebbe portare ad un risparmio per le casse del Comune stimabile ad oggi in circa mezzo milione di euro all'anno.

Il MoVimento 5 stelle ha inoltre presentato il seguente punto all'ordine del giorno:

INDIVIDUAZIONE DI AREE PER LA REALIZZAZIONE DI ORTI URBANI CONDIVISI (Audio 2h 17m) testo e risposta interrogazione

martedì 22 luglio 2014

Consiglio Comunale del 21 luglio 2014

Ordine del giorno Audio della seduta Trascrizione della seduta




L’argomento principale del Consiglio è stato l'approvazione del Bilancio di Previsione del 2014.
Il MoVimento 5 stelle ha inoltre presentato i seguenti punti all'ordine del giorno:

INTERROGAZIONE IN MERITO ALLA SOSTITUZIONE DELLE GRIGLIE PER LA RACCOLTA DELLE ACQUE PIOVANE SUI CORSI CITTADINI (Audio: 4h 5m 31s) verbale interrogazione
INTERROGAZIONE IN MERITO ALL'OPPORTUNITA' DI RIESAMINARE I CONTRATTI DERIVATI SOTTOSCRITTI DAL COMUNE DI BORGOMANERO (Audio 4h 11m 27s) verbale interrogazione

lunedì 19 maggio 2014

Consiglio Comunale del 19 maggio 2014.

Questa sera nuovo Consiglio Comunale, alle ore 21. Un solo punto all'ordine del giorno: determinazione delle aliquote dell'IMU e della TASI (il nuovo tributo sui servizi indivisibili attraverso cui sostanzialmente viene reintrodotta l'IMU sulla prima casa) per l'anno 2014. Si tratta di un argomento molto importante, che coinvolge tutti i Borgomaneresi. Da qui è possibile seguire la diretta: